IL FASCINO IMMERSIVO DEI VIDEO TIME LAPSE

Boston-layer-lapse-2014-1110x400

Boston video layer-lapse di Julian Tryba

Il fascino immersivo che riescono a trasmettere i video Time Lapse è veramente notevole.

Io, ogni volta che ne guardo uno, devo guardarlo fino in fondo e ne rimango sempre stimolato e completamente coinvolto dalla bellezza, e devo dire che è una tecnica, che, se usata ad arte da professionisti come Julian Tryba, non stufa mai.

I video Time Lapse hanno un impatto visivo coinvolgente e un dinamismo unico e spettacolare generato dalle riprese accelerate, in quanto concentrano eventi, evoluzioni o  fenomeni naturali in periodi temporali particolarmente brevi.

Il percorso dall’alba al tramonto di una città riassunta in un minuto, la costruzione di un una grande opera di mesi e mesi di lavoro in 1 clip, la trasformazione della natura in panorami spettacolari,  sono i contenuti più interessanti di questi video che hanno avuto negli ultimi anni una diffusione incredibile nei canali di content sharing e un utilizzo sempre più frequente nei media di informazione e di divulgazione.

un esempio di frame acquisiti in time-lapse

un esempio di frame acquisiti in time-lapse

La ripresa time lapse è una tecnica fotografica condizionata dalla frequenza di cattura di ogni fotogramma, che permette di creare video partendo da una sequenza di fotografie, in genere con un’inquadratura fissa dello stesso soggetto su un periodo di tempo prolungato.

Il film che ha dato inizio a questo fenomeno è sicuramente Koyaanisqatsi un documentario innovativo, del 1982 diretto da Godfrey Reggio, che oggi viene considerato una vera e propria opera d’arte,  avente come motivo basilare la natura e la vita moderna.

In Koyaanisqatsi ci sono diverse sequenze infatti realizzate in time lapse in particolare le riprese di vita metropolitana e le riprese con le nuvole e perturbazioni in movimento accelerato.

Koyaanisqatsi_1982

Fotogramma dal film Koyaanisqatsi 1982

Koyaanisqatsi è un viaggio immersivo che inizia con la natura per passare successivamente all’intervento dell’uomo con immagini e sequenze sempre più frenetiche, sottolineate dalla colonna sonora di Philip Glass.

Boston Layer Lapse : il 1° video layer lapse al mondo!

Molti fotografi si sono specializzati in questo tipo di produzioni e i risultati sono in alcuni casi veramente eccezionali.

Il fotografo professionista Julian Tryba ha recentemente realizzati un bellissimo video in time lapse della città di Boston che è stato realizzato ed elaborato su 35 Layer che sono stati poi mixati ad arte in post-produzione nelle diverse sequenze.

Boston Layer-Lapse from Julian Tryba on Vimeo.

La produzione di quest’opera si basa su oltre 100 ore di riprese basati su 150.000 single frame (equivalenti ad oltre 6 TB sparsi in diversi hard disk) e 350 ore di editing e trattamenti di motion graphic  sulle sequenze strutturate su 35 Layer.

6d WaterFront Sunset HG (00225)-X2

Julian Tryba, ha così commentato il video su  Vimeo:

Traditional time-lapses are constrained by the idea that there is a single universal clock. In the spirit of Einstein’s relativity theory, layer-lapses assign distinct clocks to any number of objects or regions in a scene. Each of these clocks may start at any point in time, and tick at any rate. The result is a visual time dilation effect known as layer-lapse.

e qui la traduzione:

I time-lapse tradizionali sono in qualche modo circoscritti all’idea che esista un solo orologio universale. Nello spirito della relatività di Einstein, un layer lapse assegna differenti orologi ad un qualsiasi numero di oggetti o porzioni della scena. Ognuno di questi orologi si avvia ad un certo punto, e scocca ad ogni cambio di frame. Il risultato è una dilatazione temporale che chiamiamo layer-lapse

Boston Layer-Lapse di Julian Tryba

Boston Layer-Lapse di Julian Tryba

Pubblico anche il video  Time-Lapse “MADE IN ICELAND” sempre di Julian Tryba realizzato tra il mese di maggio e giugno 2013 in Islanda (4 settimane di produzione, 40.000 immagini fotografiche, 3.000 miglia percorsi); questo è un esempio stupendo di come un paese come l’Islanda con meravigliosi paesaggi mozzafiato possa rendere in Time-Lapse

Made In Iceland from Julian Tryba on Vimeo.

 

Sergio Curadi

Dal 1984 mi occupo di comunicazione attraverso i new media digitali e, lavorando in questo settore da tanti anni, ho visto nascere ed evolvere la comunicazione digitale sin dalla commercializzazione dei primi personal computer e dal successivo avvento di internet. Amo il mio lavoro e lo porto avanti con grande impegno e passione! Ho partecipato attivamente nel mio piccolo, a questa grande trasformazione economica e culturale come imprenditore creando una delle prime e storiche Multimedia Factory Italiane la EQUART che ho guidato per quasi 20 anni coordinando e realizzando innumerevoli progetti, produzioni ed eventi multimediali. Negli ultimi anni ho svolto attivamente il ruolo di General Manager e Innovation Manager in diverse società specializzate nella Digital Communication attivando degli Innovation LAB. Da fine 2013 sono entrato in SATIZ Technical Publishing & Multimedia come Direttore della Divisione Multimedia Communication. A fine 2014 ho ideato e realizzato con il mio team di SATIZ TPM "IOTEXPO", il 1° Virtual Expo dell'Internet of Things. Da gennaio 2014 sto lavorando allo sviluppo della piattaforma IOTEXPO per la mappatura e la catalogazione di tutti i progetti, le soluzioni, i prodotti e le aziende che si occupano di IoT e a diversi nuovi progetti di comunicazione crossmediale. Da settembre ho affiancato all'attività IOTEXPO, anche INTERNET OF ARTISTS la nuova Startup inglese che sta sviluppando un progetto di una piattaforma digitale innovativa per far interagire le communities di artisti e musicisti nel mondo.
Thanks! You've already liked this
No comments