“MAKING FUTURE MAGIC”….

Frame dal video "Making Future Magic" - Dentsu London

Frame dal video Making Future Magic (Dentsu London)

Nelle mie ricerche sulle potenzialità nascoste di iPad nella videocomunicazione interattiva, sono casualmente arrivato a vedere questo video che mi ha incuriosito tantissimo ….

e cosa scopro? Dentsu London un’agenzia di comunicazione creativa veramente interessante e innovativa, lanciata nel 2010, che sta sviluppando una concept idea “Making Future Magic”

“Making Future Magic “ è l’ obiettivo creativo collettivo.

Frame Future dal video “Making Future Magic” – (Dentsu London)

Questa è l’idea alla base di tutto il lavoro dell’agenzia, che si sviluppa attraverso collaborazioni attive con i clienti che si trasformano in vere e proprie partnership nelle varie iniziative. Si tratta di una nuova “filosofia” per un nuovo gruppo di creativi che vogliono trovare un percorso diverso nella comunicazione creativa: riconoscere i drastici cambiamenti nel panorama dei media di questi ultimi anni, ma ancora più importante  interpretare questi cambiamenti significativi in un momento nel tempo che è prezioso proprio per la sua incertezza.

“Making”, “Future” e “Magic”

Frame Magic dal video “Making Future Magic” – (Dentsu London)

Con “Making” si intende artigianalità, la cura e la comprensione dei materiali, e l’accento sulla collaborazione.

Con “Future” si intende qualcosa di mai visto prima, qualcosa di nuovo e inaspettato nel prossimo futuro.

Con “Magic” si intende sorprendere, con una creatività culturalmente forte, insolito, capace di deliziare.

Making Future Magic i è la combinazione che cerchiamo in tutti i nostri sforzi creativi.

Modellazione 3D per il video Making Future Magic – (Dentsu London)

Alla Dentsu London utilizzano un’innovativa tecnica fotografica e di animazione che è stata sviluppata per elaborare con un iPad, oggetti in movimento attraverso la modellazione tipografica 3-dimensionale.

In ambienti bui, vengono riprodotti frame di un’animazione sulla superficie di un iPad, che consentono di estrudere forme tridimensionali  di luce attraverso l’esposizione progressiva sul movimento del display.

I video sono quindi generati attraverso esposizioni multiple che  compongono l’animazione in stop-motion.

Mi sembra di tornare indietro di 25 anni, quando con il mio Team in Equart calcolavamo le animazioni con la ripresa fotografica dei singoli frame animati sui monitor,  quando ho vissuto personalmente questa sensazione di creatività applicata e sviluppata con tecnologie appena nate all’inizio di un processo evolutivo tutto da sperimentare… bellissimo!

Thanks! You've already liked this
No comments